Adolf Hitler. Discorsi. Vol. 3

35.00

22 disponibili

Descrizione

ADOLF HITLER

DISCORSI

Volume 3

Thule Italia Editrice, ottobre 2020

Pagine: 290

ISBN: 978-88-97691-84-6

«L’anno compreso tra la Giornata commemorativa degli eroi del 1941 e quella del 1942, come riassunto nei discorsi del Führer di questo volume, è segnato soprattutto da due eventi storicamente di portata mondiale. Uno è la contrapposizione tra un blocco europeo posto sotto la guida del Reich – per preservare non solo la Germania, non soltanto l’Europa, ma la cultura umana e la civiltà in generale – e le potenze distruttive della follia bolscevica; l’altro è che, con l’intervento del Giappone nell’Asia orientale e con l’entrata in guerra degli Stati Uniti d’America, il conflitto, finora essenzialmente europeo, si è letteralmente esteso a guerra mondiale.

Quando il secondo volume dei Discorsi del Führer in guerra fu presentato al pubblico, il popolo tedesco poté ripercorrere un anno e mezzo della lotta per la libertà della Grande Germania, durante il quale le armate tedesche, con un’ininterrotta marcia vittoriosa, avevano gettato le basi per le decisioni future. Ma indubbiamente ci attendeva ancora quella fase della guerra che avrebbe richiesto – al fronte e alla patria – i maggiori sforzi; ora, però, che questa severa prova di resistenza era stata superata, si erano palesate al contempo la potenza indomabile del Reich e l’incrollabile unità di nazione e guida.

Si è infatti dimostrato di nuovo e incontestabilmente che la forza e il genio del Führer sono in grado di dominare qualsiasi situazione, per quanto difficile. Quando un inverno così precoce, e con una tal rigidità mai vista prima, travolgeva in modo impressionante le nostre armate a est, e i nemici annunciavano trionfalmente una ritirata napoleonica e il completo crollo tedesco, ecco che il Führer prendeva il timone tra le sue mani per invertire, con la sua forza di volontà, in un lavoro tenace e instancabile, il pericolo che solo gli elementi della natura avevano evocato.

Così il fronte e la patria, uniti nella fedeltà, portano a termine questa fatidica lotta dell’Europa, con fiducia incrollabile nel futuro e con fede nel Führer, che è loro garanzia di vittoria».

Maggio 1942

Philipp Bouhler