Le novità

Ernst Röhm - Autobiografia

«Il vero parlamentare è convinto di essere un’entità suprema e di eccellere ben oltre la massa del popolo. A questa massa del popolo sovrano, affinché il suo voto non sia in pericolo, egli concede solo un diritto costituzionale: la stupidità».

«Del resto, l’attuale rappresentante del popolo è dell’idea che solamente gli stupidi abbiano dei principi; io sono un uomo moderno e mi trasformo».

«Non vale la pena spendere molte parole sui partiti. Non perseguono certo quello che si trova dentro i programmi elettorali e di partito».

«I rappresentanti eletti dal popolo, come duemila anni fa, gli concedono solo panem et circenses. Non possono tollerare che si occupi di cose che vadano oltre l’orizzonte di una squadra di calcio».

38.00Aggiungi al carrello

More details →